1861-2011: 150 anni d'Italia
1861-2011: 150 anni d'Italia
  • Teatro Magnani e Municipio
  • Municipio (interno) e Ponte Romano
  • Bassorilievo del Duomo e Cortile ex convento Orsoline

Tassa sui rifiuti (TARI)

ANNO 2017

Fino all'approvazione delle tariffe e del regolamento per l'anno 2017, che saranno tempestivamente pubblicati in questa pagina, è possibile utilizzare la modulistica relativa all'anno 2016.

La dichiarazione per potere usufruire della riduzione della quota variabile TARI 2017 per il riciclo dei rifiuti assimilati  deve essere presentata entro il 31 gennaio 2017

icon dichiarazioni per riciclo rifiuti assimilati

icon dichiarazioni per riciclo rifiuti assimilati

ANNO 2016

Con deliberazione n. 32 del 29 aprile 2016 il Consiglio comunale ha apportato modifiche al Regolamento per l'applicazione dell'imposta unica comunale (IUC) che al Titolo  IV (artt. da 39 a 55) disciplina la TARI

icon Regolamento IUC anno 2016_deliberazione 32 del 29 aprile 2016

Il Consiglio comunale con deliberazione n. 28 del 29 aprile 2016 ha approvato le tariffe della tassa sui rifiuti per l'anno 2016, sulla base del Piano finanziario e della relazione illustrativa, già approvati da Atersir (Agenzia regionale per il servizio idrico e dei rifiuti) il 7 aprile scorso, nei quali sono indicati:

  • il modello gestionale ed organizzativo del servizio comunale dei rifiuti;

  • il livello di qualità del servizio, in riferimento alla raccolta differenziata;

  • i costi diretti ed indiretti di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti e di gestione del tributo, per la spesa totale, il cui costo deve essere coperto totalmente con il provento della tassa.

La Tari è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolti, secondo criteri determinati con il cosiddettometodo normalizzato”.

La tariffa si compone:

  • di una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo di gestione dei rifiuti, compresi gli investimenti;

  • di una quota variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti;

e si articola in utenze domestiche ed utenze non domestiche, ossia attività artigianali, commerciali e industriali.

Per l'anno 2016 le scadenze di pagamento della Tari sono il 16 luglio, il 16 settembre e il 16 novembre 2016.

Il tributo è dovuto da chi, persona fisica o giuridica, possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.

I soggetti passivi del tributo sono tenuti a presentare la dichiarazione entro il termine di 90 giorni dalla data in cui

1.  ha inizio il possesso, l'occupazione o la detenzione di locali ed aree assoggettabili al tributo;
2.  si verifica la variazione di quanto precedentemente dichiarato;
3.  si verifica la cessazione del possesso, occupazione o detenzione dei locali ed aree precedentemente dichiarati.

Nel caso di occupazione in comune di un fabbricato, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti.

icon Tariffe TARI anno 2016 - deliberazione 28 del 29 aprile 2016

icon modello dichiarazione TARI anno 2016

icon modello dichiarazione TARI anno 2016

icon dichiarazione per riduzione compostaggio

icon dichiarazione per riduzione compostaggio

icon dichiarazione per riciclo rifiuti assimilati

icon dichiarazione per riciclo rifiuti assimilati

Le dichiarazioni TARI possono essere inoltrate via

mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PEC all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

o consegnate all'ufficio tributi, Piazza Garibaldi n. 25 - Palazzo Porcellini, aperto il martedì e il giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e il giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00.

******************************************************************************

Si informa che l'Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti (ATERSIR) con deliberazione del Consiglio d'Ambito n. 51 del 26 luglio 2016 ha approvato il seguente Regolamento avente ad oggetto l'attività di vigilanza in materia di raccolta e conferimento dei rifiuti da parte degli utenti e sistema sanzionatorio

icon Regolamento per attività di vigilanza in materia di raccolta e conferimento dei rifiuti

******************************************************************************

RAVVEDIMENTO OPEROSO

I contribuenti che non hanno effettuato il pagamento della TARI alle scadenze previste per l'anno 2016 (16 luglio, 16 settembre, 16 novembre), possono avvalersi del ravvedimento operoso, l'istituto giuridico con il quale, entro i termini sotto indicati, può essere sanato spontaneamente il mancato pagamento o errori di calcolo dell'imposta, versando la sanzione in misura ridotta, l'imposta dovuta e gli interessi al tasso legale, come indicato nel seguente avviso.

icon ravvedimento operoso 2016 e 2017

ANNO 2015

icon TARIFFE 2015 deliberazione 39 del 030615

 

 
www.fidenza.mobi