1861-2011: 150 anni d'Italia
1861-2011: 150 anni d'Italia
  • Teatro Magnani e Municipio
  • Municipio (interno) e Ponte Romano
  • Bassorilievo del Duomo e Cortile ex convento Orsoline

Premio letterario don amos aimi

ECCO IL PREMIO LETTERARIO DON AMOS AIMI

DEDICATO ALLA RICERCA SULLA STORIA DI FIDENZA

Fidenza, 8 agosto 2018 –Don Amos Aimi è stato un grande fidentino, una figura entrata nel cuore della nostra Comunità per l’affetto infinito con cui ci ha abbracciati nel corso della sua missione di sacerdote, di uomo di cultura e difensore degli ultimi. Un grande fidentino che ci ha insegnato ad essere orgogliosi della nostra storia, a conoscerla ed amarla  perché in essa sta scritto che Fidenza non è una Città tra le altre. Fidenza è speciale e non dobbiamo mai dimenticarlo”.

Con queste parole il Sindaco Andrea Massari annuncia la decisione della Giunta comunale che ha lanciato “un premio letterario dedicato a Don Amos per incentivare ricerche, tradotte in saggi, romanzi o compendi capaci di esplorare e raccontare le vicende della nostra Città, favorendone la diffusione e con essa una partecipazione consapevole alla vita della comunità. Ringrazio tutta la Giunta che ha sostenuto con entusiasmo questo progetto e in particolar modo l’assessore alla Cultura, Maria Pia Bariggi, che ha lavorato sul regolamento del premio letterario e sui suoi obiettivi”.

 

Proprio l’assessore Bariggi, richiama la centralità della ricerca storica “come strumento che custodisce la memoria, aiuta a cogliere il significato profondo del divenire dei territori, dei luoghi culturali e dell’immaginario collettivo. Fare ricerca storica non significa abbandonarsi ad un mero esercizio di ricostruzione, ma saper indagare in modo sistemico le costanti dei nostri tratti identitari perché raccontando il passato si possa parlare di futuro – prosegue l’assessore –. Fare ricerca storica contribuisce ad individuare la forma urbis e a maggior ragione l’Amministrazione comunale ha scelto di incentivare questo strumento, istituendo un premio per opere relative alla storia di Fidenza, associandolo alla figura di Don Amos Aimi, che tanto impulso ha dato alla ricerca”.

 

CHI PUO’ PARTECIPARE AL PREMIO

Non esistono limiti d’età per gli autori partecipanti. Una giuria qualificata valuterà saggi, compendi e romanzi relativi alla storia di Fidenza degli ultimi 10 anni di autori italiani e stranieri (purché le loro opere siano tradotte e pubblicate in Italia) che trattino temi storici e rispettino due requisiti: il rigore scientifico e la qualità della scrittura. Le opere dovranno essere pubblicate in formato cartaceo.

 

OPERE DA PRESENTARE ENTRO IL 22 SETTEMBRE

I concorrenti dovranno presentare le loro opere entro e non oltre il 22 settembre 2018 alle ore 12, recapitando all’ufficio protocollo del Comune (piazza Garibaldi, 1) un plico sigillato e controfirmato, contenente l’opera candidata e la domanda di partecipazione debitamente compilata.

 

IL 20 OTTOBRE LA PREMIAZIONE

La cerimonia di premiazione si terrà il 20 ottobre 2018. Al vincitore o alla vincitrice saranno acquistate 20 copie dell’opera, l’opera sarà inserita nell’evento “Testo...Pretesto” della primavera 2019, ci sarà un’apericena con l’autore in collaborazione con un esercizio commerciale fidentino.

Per maggiori informazioni si può contattare la Dott.ssa Barbara Usberti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 0524517375

 

icon Modulo Candidatura Premio Don Amos

icon Regolamento Premio Don Amos Aimi

icon Delibera Premio Don Amos

 
www.fidenza.mobi